13 Reasons Why: “I tredici motivi per cui…” una serie TV cupa e intensa nonché dramma controverso sul rischio suicidario negli adolescenti

13 Reasons Why: “I tredici motivi per cui…” una serie TV cupa e intensa nonché dramma controverso sul rischio suicidario negli adolescenti

 

13 Reasons Why: “I tredici motivi per cui…” una serie TV cupa e intensa nonché dramma controverso sul rischio suicidario negli adolescenti

Basato sul best seller di Jay Asher, “13 Reasons Why” nella prima stagione esplora la vita di molti studenti della Liberty High, ognuno dei quali rimasto colpito dalla morte di una delle loro compagne di classe, Hannah Baker. Questa diciassettenne, prima di togliersi la vita, lascia delle registrazioni audio per 13 persone che, secondo lei, in qualche modo erano parte del motivo per cui si è uccisa. Raccontato in voce fuori campo dal punto di vista di Hannah ogni nastro descrive eventi dolorosi in cui uno o più dei 13 individui ha avuto un ruolo.

 

I produttori dello spettacolo dicono che sperano che la serie possa aiutare coloro che potrebbero essere alle prese con pensieri suicidi. A tale scopo, la serie rappresenta graficamente una morte suicida e affronta in modo estremamente dettagliato una serie di argomenti difficili, come il bullismo, lo stupro, la guida in stato di ebbrezza e la prostituzione. La serie evidenzia anche le conseguenze degli adolescenti che assistono ad aggressioni e bullismo (cioè, gli astanti) e non agiscono per affrontare la situazione (ad esempio, non esprimersi contro l’accaduto, non parlare a un adulto del fatto).

Info: www.netflix.com

0 comments on “13 Reasons Why: “I tredici motivi per cui…” una serie TV cupa e intensa nonché dramma controverso sul rischio suicidario negli adolescentiAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.