Particolare la schermata che introduce ogni puntata della serie fantasy once upon a time che di volta in volta presenta, oltre al logo, un piccolo riferimento alla fiaba protagonista dell'episodio.

Ambientazioni fantasy per Once Upon A Time

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

C’era una volta (Once Upon a Time) è una serie televisiva statunitense di genere fantasy in onda sulla ABC dal 23 ottobre 2011.

Ispirata alle leggende e ai racconti classici della letteratura fantasy e soprattutto delle fiabe, ma ambientata nel 2010, fa spesso riferimento alle versioni presentate nei film d’animazione Disney, da cui si riprendono nomi, personaggi e luoghi specifici.

Una versione spesso più “adulta” delle fiabe della nostra infanzia in cui vengono immaginate e analizzate le motivazioni profonde dei personaggi di fantasia, dando quel tanto di spessore psicologico che permette alla serie di essere apprezzata da un target di pubblico piuttosto ampio.
Si “scoprono” i lati buoni della Regina Cattiva, di Capitan Uncino, Tremotino mentre escono allo scoperto i terribili segreti degli eroi e delle eroine come Biancaneve e il Principe Azzurro. Non tutto è come sembra, infatti nella serie spesso i personaggi sempre considerati positivi vengono presentati come negativi con un totale ribaltamento delle parti (come quando viene trattata la fiaba di Peter Pan).
Ogni stagione viene trattata, nella storyline principale, una fiaba in particolare come traccia e diverse sottotrame portate avanti dai protagonisti, vengono inoltre introdotti nuovi personaggi e ambientazioni oltre a New York e alla principale di Storybrooke, piccola cittadina isolata dal resto del mondo da una fitta foresta e specchio della realtà fantastica raccontata nella serie, come l’isola che non c’è, la foresta incantata, la foresta di Sherwood, il regno di Oz.

Tutto ha inizio con un bambino in cerca della madre naturale, convinto che il grande libro di fiabe in suo possesso racconti le vere vite passate dei suoi concittadini e che la persona che sta cercando possa spezzare l’incantesimo sulla città che tiene li prigionieri in un limbo senza più lo scorrere del tempo. Le sue speranze si scontrano con il carattere duro di Emma, la protagonista principale, che ha messo da parte già da tempo i suoi sogni, infranti da un passato ricco di avversità (come la più classica delle protagoniste di una fiaba).

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Ambientazioni fantasy per Once Upon A TimeAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *