Ecco uno dei principali artisti del periodo romantico francese del XIX secolo, Eugène Delacroix

Tra i principali artisti del romantico francese del XIX sec., Eugène Delacroix

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

La fonte di un genio è la sola immaginazione, la raffinatezza dei sensi che vede quello che gli altri non vedono, o lo vede in modo diverso.

Eugène Delacroix

Ecco uno dei principali artisti del periodo romantico francese del XIX secolo, Eugène Delacroix

Eugène Delacroix nasce in Francia a Charenton-Saint-Maurice, il 26 aprile 1798. Suo padre, Charles, è un ministro degli affari esteri che presta servizio come prefetto governativo a Marsiglia e Bordeaux. Sua madre, Victoire Oeben, è una donna colta che incoraggia l’amore per la letteratura e l’arte del giovane Delacroix. Il padre di Delacroix muore quando l’artista ha 7 anni mentre sua madre muore quando lui ha 16 anni. Frequenta il liceo Louis-le-Grand a Parigi, ma lascia la scuola per iniziare i suoi studi artistici. Sponsorizzato da uno zio disponibile e ben collegato, si unisce allo studio del pittore Pierre-Narcisse Guérin.

Nel 1816 si iscrive all’École des Beaux-Arts. Delacroix fa anche molte visite al Louvre, dove ammira i dipinti di antichi maestri come Tiziano e Rubens. Molti dei primi dipinti di Delacroix hanno soggetti religiosi. Tuttavia, la prima opera, che espone al prestigioso Salone di Parigi “Dante and Virgil in Hell” (1822), prende ispirazione dalla letteratura. Per altre opere degli anni 1820, Delacroix si ispira a eventi storici recenti. Il suo interesse per la Guerra d’indipendenza greca e il suo disagio per le atrocità di quella guerra portano a “Il massacro di Chios” (1824) e “La Grecia sulle rovine di Missolonghi” (1826). Anche in questa fase iniziale della sua carriera, Delacroix ha la fortuna di trovare acquirenti per il suo lavoro. Viene accolto come una figura centrale nell’era romantica dell’arte francese, insieme a Théodore Géricault e Antoine-Jean Gros. Come questi altri pittori, ritrae soggetti carichi di emozioni estreme, conflitti drammatici e violenze. Spesso ispirato dalla storia, dalla letteratura e dalla musica, lavorando con colori audaci e pennellate libere.

Delacroix continua a impressionare i critici e i suoi clienti con opere come “Death of Sardanapalus” (1827), una scena decadente di un re assiro sconfitto che si prepara a suicidarsi. Uno dei suoi dipinti più famosi era “Liberty Leading the People”, una risposta alla rivoluzione di luglio del 1830, in cui una donna con una bandiera francese guida una banda di combattenti di tutte le classi sociali. Viene acquistato dal governo francese nel 1831. Dopo aver viaggiato in Marocco nel 1832, Delacroix torna a Parigi con nuove idee per la sua arte. Dipinti come “Le donne di Algeri nel loro appartamento” (1834) e “Marocchino Capo Tribù ricevente” (1837) definiscono il suo interesse romantico per soggetti esotici e terre lontane. Continua anche a dipingere scene prese in prestito dal lavoro dei suoi autori preferiti, tra cui Lord Byron e Shakespeare, e gli viene commissionato di dipingere diverse stanze al 13 e al Palazzo di Versailles.

Dagli anni ’40 in poi, Delacroix trascorre più tempo nelle campagne fuori Parigi. Intrattiene amicizie con altre figure culturali note come il compositore Frédéric Chopin e l’autore George Sand. Oltre alle sue materie letterarie, produce nature morte floreali e dipinti multipli dal titolo “The Lion Hunt”. L’ultima importante commissione di Delacroix è una serie di murales per la Chiesa di Saint-Sulpice a Parigi. Include “Jacob Wrestling with the Angel”, una scena di intenso combattimento fisico tra due figure in una foresta oscura. Questa commissione tiene occupato l’artista per tutto il 1850 e nel decennio successivo. Muore il 13 agosto 1863 a Parigi.

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Tra i principali artisti del romantico francese del XIX sec., Eugène DelacroixAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *