audiobranding-neureka2

Audio Branding per le strategie di marketing Parte 2

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

Nella prima parte dell’articolo abbiamo evidenziato i vantaggi che una strategia di audio branding può portare alla tua strategia di marketing, se unita alle altre azioni. I punti evidenziati nel precedente articolo sono solo alcune delle molteplici ragioni che portano il branding audio ad incidere positivamente o negativamente sulla percezione e l’atteggiamento dei consumatori verso un marchio. Ma si potrebbero avere ancora incertezze realmente al bisogno di applicare questa strategia per la propria attività.

Potrebbe essere necessario il branding audio, se:

  • I vostri concorrenti stanno costruendo la loro identità di marca attraverso audio
  • Hai intenzione di essere distintivo in ogni punto di contatto
  • Hai stabilito la tua identità visiva attraverso loghi e colori

 

Come sviluppare la vostra audio identity
Una volta deciso che si desidera sviluppare una identità audio per il vostro marchio, è necessario identificare ciò che il marchio rappresenta e come si desidera differenziarsi. Va definita l’emozione che, con l’audio branding, volgiamo far provare ai clienti. La pace, l’eccitazione, la creatività, l’affidabilità ed altre sono legate a melodie e ritmi che si allineano meglio con la vostra identità di marca.

Il passo successivo è quello di ottenere una migliore comprensione della caratterizzazione dei vostri concorrenti e di come si stanno differenziando. Definire l’identità dei competitor è utile per creare suoni che siano completamente diversi da quello che stanno facendo i concorrenti.

Le aziende di qualsiasi dimensione possono beneficiare in modo significativo dal branding audio

Dopo aver completato questi passaggi, è possibile utilizzare le seguenti procedure per sviluppare un marchio audio sensazionale per il vostro business.

Mantenere la coerenza è fondamentale. Se volete che i vostri clienti siano in grado di identificare e ricordare il tuo business attraverso il suono da solo, è necessario mantenere la coerenza del vostro marchio audio. Vanno quindi definiti i suoni fondamentali ed iconici del vostro brand.

Considerare il pubblico di destinazione permette di definire la tipologia di suono che si adatta al vostro target. Se ci rivolgiamo ad un pubblico giovane va utilizzata una tipologia di suono che è diversa da quella che può essere utilizzata nel caso il suono sia rivolto ad adulti stressati.

Considerare l’emozione che si desidera indurre nel target è un altro fattore importante che dipende dal tipo di prodotto, dai valori di marca e dai diversi obiettivi strategici. Alcune marche possono fare meglio con melodie felici e pieni di speranza, mentre altri possono essere meglio con melodie che inducono la tristezza.

E ‘chiaro che le aziende di qualsiasi dimensione possono beneficiare in modo significativo dal branding audio. Sia che si tratti di influenzare le decisioni dei clienti, fare un segno nella memoria della gente, o aumentare la fedeltà alla marca.

 

Andrea Paci

Fonte Neuroscience Marketing

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Audio Branding per le strategie di marketing Parte 2Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *