Ecco un fisico e filosofo della scienza che apportò importanti contributi alla fisica, alla filosofia e alla psicologia fisiologica: Ernst Mach

Ernst Mach che apportò importanti contributi a fisica, filosofia e psicologia fisiologica

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

La fisica è un insieme di esperienze,
sistemate per ordine economico.

Ernst Mach

Ecco un fisico e filosofo della scienza che apportò importanti contributi alla fisica, alla filosofia e alla psicologia fisiologica: Ernst Mach

Ernst Waldfried Josef Wenzel Mach nasce il 18 febbraio 1838 a Turas in Moravia, in seguito parte dell’Austria e successivamente provincia dell’ex Cecoslovacchia. Suo padre, Johann, è un insegnante di scuola superiore e Ernst viene istruito a casa fino all’entrata all’Università di Vienna, dove si laurea nel 1860. Nel 1864 diviene professore di matematica a Graz; nel 1867 diviene altresì professore di fisica a Praga, incarico che mantiene fino al 1895, quando viene nominato presidente della storia e della teoria delle scienze induttive a Vienna. È attivo negli affari accademici e politici, e dopo il suo pensionamento, viene nominato nella camera alta del Parlamento austriaco. Muore vicino a Monaco il 19 febbraio 1916.

In filosofia, Ernst Mach è meglio conosciuto per la sua influenza sul Circolo di Vienna (in quanto suo predecessore), per il suo famoso atteggiamento anti-metafisico (sviluppatosi nella teoria della verificabilità del significato), per il suo anti-realismo, posizione in opposizione all’atomismo, e in generale per il suo approccio positivista-empirista all’epistemologia. La sua critica delle idee newtoniane dello spazio e del tempo assoluti fu una fonte d’ispirazione per il giovane Einstein, che attribuiva a Mach il ruolo di precursore filosofico della teoria della relatività. Il suo sistematico scetticismo sulla vecchia fisica era ugualmente importante per tutta una generazione di giovani fisici tedeschi. È importante notare che alcune di queste influenze sono attualmente riesaminate e ora si pensa siano più tenui e più complicate di quanto si pensasse una volta.
Fu anche un importante storico della scienza e occupò la cattedra di Filosofia delle scienze induttive all’Università di Vienna.
Sebbene i filosofi precedenti avessero commentato la scienza e molti scienziati avessero influenzato la filosofia, Mach più di chiunque altro ha colmato il divario; è un fondatore della filosofia della scienza. Ha anche dato importanti contributi alla comprensione dell’effetto Doppler.
In psicologia, ha studiato la relazione delle nostre sensazioni con gli stimoli esterni. Spazio, tempo, colore, suono, un tempo dominio della fisica, venivano ora studiati anche dagli psicologi e concepiti non solo come materiale del mondo esterno fisico ma anche come elementi della nostra esperienza interiore. Mach è stato profondamente ispirato dalla psicofisica di Gustav Fechner qui.

Oggi gli psicologi lo considerano un fondatore della teoria della Gestalt e lo scopritore dell’inibizione neurale. È importante sottolineare che, sebbene nel XX secolo fosse meglio conosciuto dai filosofi per la sua influenza sulla fisica e la filosofia della fisica, fu la psicologia la principale forza motrice della sua filosofia della scienza. Nei suoi ultimi anni (1901), Mach fu nominato al Parlamento austriaco, dove era conosciuto come riformatore. La sua influenza intellettuale tra la sinistra era così grande che Lenin scrisse un libro, Materialismo ed Empirico-Critica, criticando l’anti-materialismo machiano.

In cover: Ernst Mach. L’immagine è stata adattata, la foto originale è qui 

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Ernst Mach che apportò importanti contributi a fisica, filosofia e psicologia fisiologicaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *