Il fiume dell’assenza e della solitudine nella mini serie tv “River”

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

John River è un brillante ispettore di polizia il cui genio si trova accanto alla fragilità della sua mente. È un uomo ossessionato dalle vittime di omicidio i cui casi deve poggiare per riposare.

In particolare, River è perseguitato dalle visioni del suo collega recentemente assassinato, il detective sergente Jackie ‘Stevie’ Stevenson. Anche se escluso dal caso, persevera nel tentativo di trovare il suo assassino sulla base della sua vicinanza agli eventi che lo circondano. A River viene detto che deve sottoporsi a una valutazione psichiatrica, e il suo ufficiale comandante chiarisce che si aspetta che fallisca. Nel frattempo, River insegue un potenziale sospetto e affronta le richieste della madre di un adolescente scomparso di trovare il corpo di sua figlia. Alla vigilia della morte di Stevie, River deve avere a che fare con suo fratello Jimmy e altri membri della famiglia. Stevie era stata estraniata da loro per molti anni perché aveva dato prove cruciali in tribunale contro Jimmy, che lo aveva portato a una lunga pena detentiva per omicidio. La sua successiva decisione di diventare una poliziotta aveva ulteriormente aumentato la spaccatura con la sua famiglia. River scopre che Stevie aveva un secondo telefono cellulare, mentre le prove del DNA dimostrano che era stata precedentemente un passeggero nella macchina guidata dal suo assassino. River si scontra con il suo nuovo partner Ira, che vuole rivelare la scoperta del secondo telefono cellulare di Stevie ai propri superiori. Con sua sorpresa, River scopre che il rapporto psichiatrico commissionato dai suoi ufficiali comandanti dopo la morte di Stevie ha concluso che è in grado di continuare a lavorare. Nonostante ciò, River frequenta un gruppo gestito dalla psichiatra Rosa dedicato a quelle persone che hanno allucinazioni uditive. Le scoperte di River portano all’ipotesi per cui ciò che Stevie stessa potrebbe aver indagato, potrebbe aver portato alla sua morte. River e Ira continuano a seguire le tracce risultanti dalle prime indagini personali di Stevie. Trovando una connessione aziende che sfruttavano immigrati, oltre a testimonianze di corruzione, River scopre anche grandi segreti riguardanti la vita privata di Stevie. Decide altresì di trovare il suo assassino, pur sapendo che così facendo la perderà per sempre.

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Il fiume dell’assenza e della solitudine nella mini serie tv “River”Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *