“copiare il vero può essere una buona cosa, ma inventare il vero è meglio, molto meglio" Giuseppe Verdi

Giuseppe Verdi compositore

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

Copiare il vero può essere una buona cosa, ma inventare il vero è meglio, molto meglio.

Giuseppe Verdi

Oggi (10 ottobre) ricorre l’anniversario della nascita di Giuseppe Verdi, uno dei più grandi compositori di sempre, autore di melodrammi famosi in tutto il mondo.

Seppur di umili origini, Giuseppe Verdi riuscì ad intraprendere la carriera di operista. Fu eletto deputato nel primo Parlamento dell’Italia Unita ma nonostante la notorietà, il carattere schivo e timido lo portò a condurre una vita semplice.

Il “cigno di Busseto” (come viene ricordato) compose moltissime opere, ancora oggi eseguite nei templi della lirica mondiale, su tutte l’Aida e il Nabucco, di cui fa parte il celebre coro del Va, pensiero, divenuto un inno di liberazione durante il Risorgimento e tuttora eseguito insieme all’inno di Mameli in alcune occasioni ufficiali.

L’influenza musicale del compositore sui suoi successori è stata limitata, tuttavia le sue opere rimangono ancora oggi tra le più popolari, in particolare la cosiddetta “trilogia popolare”: Rigoletto, Il trovatore e La traviata, composte nel “periodo di mezzo”.
Secondo Operabase, nella stagione 2013-2014 La traviata è stata l’opera più eseguita (659 spettacoli). Nella classifica delle prime 20 opere, vi sono Rigoletto (8º posto, 445 spettacoli), Aida (12º posto, 304 spettacoli), Nabucco (16º posto, 304 prestazioni) e Il trovatore (18º posto, 232 prestazioni).

La musica di Verdi evoca una serie di risonanze culturali e politiche. Estratti dal Requiem erano presenti alla cerimonia commemorativa di Diana, Principessa del Galles. Il 12 marzo 2011 durante una performance del Nabucco al Teatro dell’Opera di Roma, per celebrare i 150 anni dell’Unità italiana, il direttore d’orchestra Riccardo Muti in una pausa dopo il “Va, pensiero” si rivolse al pubblico (che comprendeva l’allora primo ministro italiano, Silvio Berlusconi) per lamentarsi dei tagli ai finanziamenti statali della cultura; il pubblico si unì in una ripetizione del coro. Nel 2013, il bicentenario della nascita di Verdi è stato celebrato con numerosi eventi in tutto il mondo.

Fonte: Mondi.it Wikipedia 

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Giuseppe Verdi compositoreAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *