Nasceva oggi uno dei maggiori esponenti del razionalismo, genio universale e “insaziabile curioso”, Gottfried Leibiniz

Nasceva oggi uno dei maggiori esponenti del razionalismo, genio universale e “insaziabile curioso”, Gottfried Leibiniz

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

È assurdo impiegare gli uomini di intelligenza eccellente per fare calcoli che potrebbero essere affidati a chiunque se si usassero delle macchine.

Gottfried Leibniz

Nasceva oggi uno dei maggiori esponenti del razionalismo, genio universale e “insaziabile curioso”, Gottfried Leibiniz

Gottfried Wilhelm von Leibniz nasce il 1° luglio 1646 a Lipsia, in Sassonia, (Germania) da genitori influenti. Suo padre, professore di Filosofia Morale all’università della città, muore quando Leibniz ha solo sei anni. Sua madre è figlia di un ricco avvocato locale. Leibniz si dimostra un prodigio d’infanzia. Parla fluentemente il latino e legge opere di autori greci quando ha solo dodici anni. Entra all’Università di Lipsia quando ha quattordici anni, dove studia filosofia, matematica e diritto. Dopo la laurea, fa domanda per un dottorato in giurisprudenza, ma viene rifiutato a causa della sua giovane età. Leibniz sceglie di presentare la sua tesi all’Università di Altdorf, dove i professori rimangono così impressionati che immediatamente gli conferiscono il titolo di dottore in giurisprudenza e una cattedra. Gottfried Leibniz muore ad Hannover il 14 novembre 1716 all’età di 70 anni.

Probabilmente il suo più grande successo si deve alla scoperta di un nuovo metodo matematico chiamato “calcolo” che gli scienziati usano per gestire quantità che variano costantemente. Newton aveva escogitato un metodo simile per il suo lavoro sulla gravità. Pertanto, c’è stato un duro dibattito su chi era stato il primo. Mentre Newton inizia a lavorare alla sua versione nel 1665, Leibniz pubblica i suoi risultati nel 1684, quasi tre anni prima di Newton. Tuttavia, si conviene sul fatto che abbiano concepito il metodo simultaneamente.

Leibniz scopre anche il sistema di numeri binari e inventa la prima calcolatrice in grado di aggiungere, sottrarre, moltiplicare e dividere. Quando tratta la metafisica, formula la famosa “teoria delle monadi” che spiega la relazione tra anima e corpo. Leibniz è spesso conosciuto come il fondatore della logica simbolica mentre sviluppava la caratteristica universale, un linguaggio simbolico in cui ogni elemento di informazione può essere rappresentato in modo naturale e sistematico. A lui si deve la nozione di “mondi possibili” come idee nella mente di Dio. Gottfried Wilhelm Leibniz (noto anche come von Leibniz) è stato quindi un eminente matematico, filosofo, fisico e statista tedesco. Notato per la sua invenzione indipendente del calcolo differenziale e integrale, Gottfried Leibniz rimane uno dei più grandi e influenti metafisici, pensatori e logici della storia. Ha anche inventato la ruota Leibniz e suggerito teorie importanti su forza, energia e tempo.

Gottfried Leibniz era un grande polistrumentista che conosceva quasi tutto ciò che poteva essere conosciuto all’epoca su qualsiasi argomento o impresa intellettuale. Ha dato importanti contributi alla filosofia, ingegneria, fisica, diritto, politica, filologia e teologia.

In cover: Gottfried Leibniz. L’immagine è stata adattata, la foto originale è qui 

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Nasceva oggi uno dei maggiori esponenti del razionalismo, genio universale e “insaziabile curioso”, Gottfried LeibinizAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *