Nasceva Richard Strauss considerato il più grande compositore del XIX e XX sec.

Nasceva Richard Strauss considerato il più grande compositore del XIX e XX sec.

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

La voce umana è il più bello strumento che esista, ma è anche il più difficile da suonare.

Richard Strauss

Nasceva Richard Strauss considerato il più grande compositore del XIX e XX sec.

Richard Georg Strauss nasce l’11 giugno 1864 a Monaco di Baviera (ora in Germania). Suo padre, di nome Franz Strauss, era il principale suonatore di corno alla Royal Opera di Monaco. Il giovane Strauss viene educato alla musica da suo padre. Scrive la sua prima composizione all’età di 6 anni. Dall’età di 10 anni studia teoria musicale e orchestrazione con un assistente direttore della Munich Court Orchestra. Nel 1874 Strauss ascolta le opere di Richard Wagner, ma suo padre, non condividendo l’interesse di suo figlio, gli proibisce di studiare la musica di Wagner fino all’età di 16 anni. Strauss studia filosofia e storia dell’arte all’Università di Monaco, poi all’Università di Berlino. Nel 1885 sostituisce Hans von Bulow come direttore principale dell’Orchestra di Monaco. Strauss si emancipa dall’l’influenza paterna quando incontra Alexander Ritter, un compositore, e il marito di uno delle nipoti di Richard Wagner. Abbandona lo stile conservatore di suo padre e inizia a scrivere poesie sinfoniche. Nel 1894, Strauss sposa la cantante soprano Pauline Maria de Ahna, famosa per essere dominatrice e irascibile, ma anche sua fonte di ispirazione.

Il rapporto con il regime nazista

L’immagine di Richard Strauss e della sua musica viene sfruttata dalla macchina della propaganda nazista, fino a danneggiare la reputazione postuma del compositore. Richard Strauss è intrappolato nella Germania nazista proprio come gli intellettuali russi sotto Stalin nel regime sovietico. Il nome e la musica di Strauss vengono usati dal ministro della Propaganda Joseph Goebbels, che nomina Strauss, senza il suo consenso, all’Ufficio Musicale di Stato, come maschera al regime. Strauss è incaricato di scrivere l’inno olimpico per le Olimpiadi del 1936 a Berlino. La sua cauta posizione apolitica era l’unico modo per sopravvivere e proteggere sua nuora Alice, ebrea.

Nel 1935 Strauss viene licenziato dal suo lavoro presso l’ufficio di musica di stato. Si rifiuta di rimuovere dal manifesto il nome del suo amico e librettista dell’opera, lo scrittore Stefan Zweig, anch’egli ebreo. Più tardi la Gestapo intercetta una lettera di Strauss scritta a Zweig, dove il compositore condanna i nazisti. La nuora di Strauss, Alice, viene posta agli arresti domiciliari nel 1938. Nel 1942 Strauss riesce a trasferire i suoi parenti ebrei a Vienna. Lì il figlio di Alice e Strauss viene in seguito nuovamente arrestato e imprigionato per due notti. Solo lo sforzo personale di Strauss riesce a salvarli restituendoli agli arresti domiciliari fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Richard Strauss morì l’8 settembre 1949 a Garmish-Partenkirchen, in Germania, all’età di 85 anni.

Il poema sinfonico di Strauss ‘Anche sprach Zarathustra’ (Così parlò Zarathustra, 1896) viene registrato sotto la direzione di Herbert von Karajan e usato come la colonna sonora di ‘2001: A Space Odyssey’ del regista Stanley Kubrick (1968), così come in molti altri film.

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Nasceva Richard Strauss considerato il più grande compositore del XIX e XX sec.Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *