Oggi è l’anniversario di nascita dell’uomo che ispirò il personaggio di Sherlock Holmes: il medico scozzese Joseph Bell

Oggi è l’anniversario di nascita dell’uomo che ispirò il personaggio di Sherlock Holmes: il medico scozzese Joseph Bell

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest
 

La medicina e la chirurgia devono essere insegnate nelle aule universitarie, ma studiate al letto del paziente.

Joseph Bell

Oggi è l’anniversario di nascita dell’uomo che ispirò il personaggio di Sherlock Holmes: il medico scozzese Joseph Bell

Joseph Bell nasce a Edimburgo il 2 dicembre 1837, dal dottor Benjamin Bell e da sua moglie, Cecilia Barbara Craigie. Studia medicina presso la facoltà di medicina dell’Università di Edimburgo ove si laurea nel 1859. Studente di medicina talentuoso e molto stimato redige e consegna la sua tesi alla Royal Medical Society, che ancora oggi è in suo possesso. Bell esercita la professione medica e presta servizio alla regina Vittoria come chirurgo personale. In ogni occasione di visita ogni volta in Scozia, pubblica numerosi libri di testo in materia medica e diviene presidente del Royal College of Surgeons di Edimburgo nel 1887. Joseph è pronipote del chirurgo forense Dr Benjamin Bell, un pioniere della medicina legale che ampiamente considerato come il primo chirurgo a “praticare scientificamente” e descritto come il padre della Scuola di Chirurgia di Edimburgo. Se una delle affermazioni di Benjamin Bell sostiene che “Nella pratica medica, è inevitabile osservare i dettagli”, il pronipote Joseph Bell ne eredita sicuramente l’occhio per i dettagli. Lo stesso Joseph Bell diventa un famoso docente, rinomato per le sue straordinarie capacità di osservazione. Era in grado di dire in base ai tatuaggi dei marinai dove avevano navigato, poteva discernere l’origine di un uomo dal suo accento e persino inferire circa la professione di un paziente guardando solo le sue mani. Si dice che abbia notato che un altro uomo era un calzolaio vedendo che l’interno del ginocchio dei pantaloni era indossato in un modo particolare. Apparentemente era in grado anche dire con grande affidabilità che qualcuno gli aveva mentito osservandone il comportamento e i manierismi. Il dottor Bell osservava molto il modo in cui una persona si muoveva. La camminata di un marinaio variava notevolmente da quella di un soldato.

Sir Arthur Conan Doyle incontra per la prima volta il Dr. Joseph Bell nel 1877 mentre è uno studente di medicina che per un certo periodo presta anche servizio come impiegato. Infatti, alla fine del secondo anno di Conan Doyle, Bell lo sceglie come assistente nel suo rione. Ciò dà a Conan Doyle l’opportunità di vedere la straordinaria capacità del Dr. Bell di dedurre rapidamente molto da un paziente. Bell ha trentanove anni quando Conan Doyle partecipa per la prima volta a una delle sue lezioni. Bell diviene il mentore di Doyle che trascorre molto tempo osservando le celebri abilità deduttive di Bell. In molti modi, Conan Doyle può essere considerato il dottor Watson di Sherlock Holmes di Bell. In altre parole, mentre Conan Doyle continuava a scrivere del geniale Sherlock Holmes, stava interpretato il Dr. Watson, almeno per un po’, con il suo professore. Non sono solo le capacità osservative e deduttive di Holmes che possono essere attribuite a Bell, ma anche il suo senso della moda. Si dice che Joseph Bell indossasse un lungo cappotto e un cappello da deerstalker e in questo abito esistono alcune foto famose di lui. Tuttavia, è noto come Bell fosse un uomo dedito all’alcool tanto che portava abitualmente una fiaschetta nella tasca interna del petto della giacca. Oltre ad essere un brillante medico, Bell era anche un poeta dilettante, uno sportivo e un osservatore di uccelli. Bell muore il 4 ottobre 1911 e la sua tomba si trova al cimitero di Dean a Edimburgo accanto a quella di sua moglie, Edith Katherine Erskine Murray, al loro figlio Benjamin, come accanto a suo padre e al fratello. La sua eredità sopravvive però, e Sherlock Holmes e molti altri personaggi basati su di lui continuano a ispirare e le nuove generazioni di lettori fino ai giorni nostri.

In cover: Joseph Bell. L’immagine è stata adattata, l’originale si trova qui: wikimedia.org

Condividi
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest

0 comments on “Oggi è l’anniversario di nascita dell’uomo che ispirò il personaggio di Sherlock Holmes: il medico scozzese Joseph BellAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *