nootropi

Smart Drugs e crescita cognitiva

 

La serie Limitless è stata una delle prime produzioni ad introdurre i Nootropi, conosciuti anche come smart drugs, al pubblico. Brian Finch, il protagonista della serie, è un cittadino statunitense che, dopo aver assunto il farmaco sperimentale nootropo NZT, appartenente ai nootropi, riesce a sfruttare le sue capacità neurali molto al di sopra della media, acquisendo una memoria e una capacità di comprensione e analisi sovrumane.

L’interesse verso le smart drugs è stato uno dei primi ad uscire dalla comunità dei biohacker, diventando una tematica più mainstream.

Conosciuti anche come smart drugs, farmaci intelligenti, sono sostanze che aumentano le capacità cognitive dell’essere umano (abilità e funzionalità del cervello). La parola nootropo deriva dal Greco, noos (mente) e tropein (sorvegliare). Generalmente, i nootropi lavorano aumentando il rilascio di agenti neurochimici (neurotrasmettitori, enzimi e ormoni), migliorando l’apporto di ossigeno al cervello o stimolando la crescita nervosa.

 

Andrea Paci

0 comments on “Smart Drugs e crescita cognitivaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.