Nella giornata di ieri del 1844 ricorreva la trasmissione del primo messaggio telegrafico da parte di Samuel Morse

Nella giornata di ieri del 1844 ricorreva la trasmissione del primo messaggio telegrafico da parte di Samuel Morse

 

Nella giornata di ieri del 1844 ricorreva la trasmissione del primo messaggio telegrafico da parte di Samuel Morse

Nel 1843, il Congresso aveva stanziato $ 30.000, circa $ 7,7 milioni in dollari di oggi, per sottoscrivere una linea telegrafica sperimentale di 38 miglia tra Washington e Baltimora, da infilare su pali lungo il diritto di passaggio della ferrovia di Baltimora e Ohio. Il 24 maggio del 1844, Samuel Finley Breese Morse dimostrò con successo il sistema telegrafico per la prima volta ai membri del Congresso e ad altri dignitari mandando un telegramma dalla vecchia camera della Corte Suprema nel Campidoglio degli Stati Uniti a quello che oggi è il B&O Railroad Museum di Baltimora. Il suo messaggio: “What hath God wrought?” proveniva dal Libro dei Numeri (quarto libro della Torah ebraica e della Bibbia cristiana). Una dimostrazione informale era già avvenuta il 1° maggio 1844, quando la notizia della nomina di Henry Clay a presidente del Partito Whig per la presidenza era stata telegrafata dal sito della convention del partito a Baltimora in Campidoglio. Due decenni dopo, durante la guerra civile, le stazioni mobili di telegrafo collegavano unità militari sul campo. Nel 1862, il generale dell’Unione George McClellan inviò frequenti invii al dipartimento di guerra nella capitale. Il presidente Abraham Lincoln si recava spesso lì per cercare le ultime notizie in prima linea. Il telegrafo collegò anche la costa occidentale del continente alla costa orientale nell’ottobre 1861, ponendo fine al Pony Express. Negli anni ’20, la tecnologia di teleprinter automatizzata era diventata abbastanza affidabile da sostituire la maggior parte degli operatori Morse. Negli anni ’60, Western Union interruppe l’uso dei suoi ultimi circuiti Morse. Tuttavia, fino al 1991, era richiesta una dimostrazione della capacità di inviare e ricevere il codice Morse con un minimo di cinque parole al minuto affinché un americano potesse ricevere una licenza radio amatoriale dalla Federal Communications Commission. Oggi, un piccolo gruppo di operatori e appassionati di telegrafia in pensione continua a mantenere in vita il codice Morse negli Stati Uniti tramite radio a onda continua sintonizzate su un segmento dello spettro elettromagnetico riservato dal governo federale per questi segnali quasi obsoleti. In caso di emergenza, il codice Morse può ancora essere inviato con metodi improvvisati che possono essere attivati ​​e disattivati, rendendolo uno dei metodi di telecomunicazione più semplici e versatili. Il segnale di soccorso più comune è “SOS”, che è composto da tre punti, tre trattini e tre punti (· · · — — — · · ·) e che può significare: “Save Our Ship” o “Save Our Souls”, “Salvateci O Soccombiamo” o “Soccorso Occorre Subito” oppure “Subito Occorre Soccorso”.

In cover: un cartello che ricorda il primo messaggio in codice Morse eretto Vicino a Laurel nella Prince George’s County, Maryland. L’immagine è stata adattata, l’originale utilizzata si trova qui: i.pinimg.com

0 comments on “Nella giornata di ieri del 1844 ricorreva la trasmissione del primo messaggio telegrafico da parte di Samuel MorseAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.