Nella vita non c'è nulla da temere, solo da capire. - Marie Curie

Marie Curie: vera scienziata

 

Nella vita non c’è nulla da temere,
solo da capire.

Marie Curie

Ricordiamo, con questa frase emblematica della sua sete di conoscenza e della sua voglia di comprendere (poiché spesso si ha paura di ciò che non si capisce), Marie Curie (Maria Skłodowska – Varsavia, 7 novembre 1867 – Passy, 4 luglio 1934), grande chimica e fisica polacca e in seguito francese.

Nel 1903 fu insignita del premio Nobel per la fisica (assieme al marito Pierre Curie e ad Antoine Henri Becquerel) per i loro studi sulle radiazioni e, nel 1911, del premio Nobel per la chimica per la sua scoperta del radio e del polonio. Marie Curie è stata l’unica donna tra i quattro vincitori di più di un Nobel e, insieme a Linus Pauling, l’unica ad averlo vinto in due aree distinte.

Marie Curie crebbe nella Polonia russa; poiché qui le donne non potevano essere ammesse agli studi superiori, si trasferì a Parigi e nel 1891 iniziò a frequentare la Sorbona, dove si laureò in fisica e matematica. Nel dicembre del 1897 iniziò a compiere degli studi sulle sostanze radioattive, che da allora rimasero al centro dei suoi interessi. Dopo la morte accidentale del marito Pierre Curie, avvenuta nel 1906, le fu concesso di insegnare nella prestigiosa università della Sorbona. Due anni più tardi le venne assegnata la cattedra di fisica generale, diventando la prima donna ad insegnare alla Sorbona.

Fonte: Wikipedia

0 comments on “Marie Curie: vera scienziataAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.