Google nasce dalla tesi di dottorato di due studenti della Stanford University

Nel 1998 Page e Brin fondano Google

 

Nel 1998 l’allora poco più che ventenni, Larry Page e Sergey Brin, due studenti della Stanford University con il pallino della matematica, mentre erano alla ricerca di un argomento per la loro tesi di dottorato, creano il progetto Google (Google Inc.).

Prima di quel tempo i criteri dei motori di ricerca erano basati sul numero di volte che una parola chiave veniva citata in un testo. Pertanto, occorreva un nuovo metodo di ricerca diverso rispetto a quello finora utilizzato. Così agli studenti Page e Brin venne l’idea di classificare le pagine web basandosi sui loro link in entrata, invece che su quante volte contenessero una parola cercata. In sostanza, un algoritmo (Page Rank) che posiziona i siti web in base al numero di link che indirizzano a tale sito, stabilendo anche una scala di valori che potesse misurare in termini qualitativi e quantitativi i vari siti web. In altre parole, si ispirarono alla teoria delle reti, in base alla quale il motore di ricerca, attraverso un’analisi matematica, cattura quelle pagine che hanno un maggior numero di relazioni con altre, ovverosia di link.

Ma il curioso, anche se oramai universale, nome Google da dove viene?
Come è stato concepito?
La scelta della denominazione rimanda alla vastità del progetto che Page e Brin portano avanti e affonda le sue radici agli inizi del 1900. All’epoca emerse la necessità di rappresentare numericamente una cifra così grande, come il valore “infinito”, per poterlo utilizzare negli apparecchi elettronici (es. calcolatrici). Intorno al 1920 Edward Kasner, matematico statunitense, prendendosi a carico questo problema, si mise alla ricerca di un nome “che suonasse bene” per un numero molto grande, pensando di rappresentare l’infinito con un 1 seguito da cento zeri. Tuttavia, l’autore del nome di tale numero, non fu Kasner, bensì il suo nipotino di 9 anni, Milton Sirotta, durante una passeggiata nelle New Jersey’s Palisades. In tale occasione Kasner chiese delle idee ai suoi nipoti Milton e Edwin, così il primo suggerì “googol”.

Un googol è infatti un numero così grande che il numero di particelle di elio presenti nell’universo è solo un miliardesimo di googol (anche nel vuoto sono presenti almeno 3 particelle di elio per metro cubo)!
Quindi, in modo inequivocabile da un’idea di grandezza, di ampiezza e di immensa quantità. Mentre Page e Brin erano intenti a svolgere le pratiche di registrazione del dominio un errore di trascrizione della parola “Googol” diede luogo al nome Google che in qualche modo riusciva a rappresentare il numero di pagine che Page e Brin sognavano di indicizzare.

Per approfondimenti: it.wikipedia.org

0 comments on “Nel 1998 Page e Brin fondano GoogleAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.