"Il dolore è radicato nella speranza." Marguerite Duras

OGGI nasceva una delle più Grandi Scrittrici del Novecento, Sceneggiatrice e Regista Francese: Marguerite DURAS

 
Il dolore è radicato nella speranza.
Marguerite Duras

OGGI nasceva una delle più Grandi Scrittrici del Novecento, Sceneggiatrice e Regista Francese: Marguerite DURAS

Marguerite Duras (vero nome, Marguerite Germaine Marie Donnadieu) nasce il 4 aprile 1914 a Gia Dinh (Vietnam), una cittadina vicino a Saigon che all’epoca apparteneva all’Indocina francese. È figlia del matrimonio formato da Marie Legrand e dall’insegnante di matematica Henri Donnadieu. Duras è il nome della cittadina francese dove suo padre aveva comprato una casa per far trascorrere le estati alla sua famiglia. Quando Marguerite ha solo quattro anni, il padre, che era stato rimpatriato in Francia dopo essersi ammalato gravemente, muore, lasciando la sua famiglia in una difficile situazione economica. La moglie e madre di Marguerite deve lavorare sodo per mantenere i suoi figli, offrendo lezioni di francese e suonando il pianoforte in un cinema.

Nel 1932 la futura scrittrice lascia la sua città natale per trasferirsi a Parigi, dove studia Scienze Politiche e Giurisprudenza all’Università della Sorbona, laureandosi nel 1935, anno in cui inizia a lavorare come segretaria presso il Ministero delle Colonie. Nel 1939 sposa Robert Antelme e due anni dopo lascia il suo lavoro al Ministero. Nel 1942 sposa Dyonis Mascolo e riesce a pubblicare il suo primo romanzo, “Les Impudents” (1942). Due anni dopo appare “La Vie tranquille” (1944). Si tratta di testi che denotano il suo affetto per scrittori come Virginia Woolf o Ernest Hemingway. Al tempo dell’occupazione nazista, Marguerite simpatizza per l’esistenzialismo di Jean-Paul Sartre e Simone de Beauvoir e si unisce al Partito Comunista, collaborando attivamente con la Resistenza.

A metà degli anni ’50 abbandona la sua affiliazione comunista, insoddisfatta di alcune tendenze ideologiche che considerava sessiste e disincantata dalle politiche totalitarie seguite in Unione Sovietica. La sua produzione di scrittrice, a più riprese con linee autobiografiche, la rende uno dei principali nomi del nouveau roman, affrontando temi come la solitudine, l’amore o la morte. “Un barrage contre le Pacifique” (1950) rappresenta la sua rivelazione letteraria, stabilendosi con “Le Marin De Gibraltar” (1952), “Les petits chevaux de Tarquinia” (1953) e “Le Square” (1955). “Moderato Cantabile” (1958) è il romanzo ad affermarla a livello internazionale.

A partire dalla fine degli anni ’50, Marguerite lavora assiduamente nel cinema, iniziando la carriera nel 1958 come sceneggiatrice e collaborando con personaggi come René Clément in “This Angry Age” (1958) o Alain Resnais in “Hiroshima Mon Amour” (1959). Nel 1967 dirige il suo primo film, “La Musique” (1967). La sua filmografia come regista è stata segnata dall’avanguardia e dalla sperimentazione. Durante gli anni ’60 e ’70, combinando la letteratura con le sue attività cinematografiche, Marguerite scrive titoli come “Le Ravissement de Lol V. Stein” (1964), “Le Vice-Consul” (1965), “L’Amante Anglaise” (1967), “Amour” (1971) o “India Song” (1973). A partire dagli anni ’80, Marguerite, che soffre di alcolismo, inizia una relazione romantica con l’attore e scrittore Yann Andreá Steiner, un attore abituale nei suoi film, così come Gérard Depardieu. Il romanzo “L’Amant” (1984), trasposto nel film di Jean-Jacques Annaud con Jane March e Tony Leung, l’aiuta a vincere il Premio Goncourt. Altri titoli della sua carriera letteraria sono “La douleur” (1985), “Les Yeux bleus Cheveux noirs” (1986), “La Vie matérielle” (1987) e “L’Amant de la Chine du Nord” (1991).

Marguerite muore di cancro il 3 marzo 1996 a Parigi all’età di 81 anni. È sepolta nel cimitero di Montparnasse.

In cover: Marguerite Duras. L’immagine è stata adattata, l’originale si trova qui: media.suhrkamp.de

0 comments on “OGGI nasceva una delle più Grandi Scrittrici del Novecento, Sceneggiatrice e Regista Francese: Marguerite DURASAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.