A pochi giorni dalla festa di Halloween ricordiamo la “Congiura delle polveri” e il celebre “volto” di Guy Fawkes

La “Congiura delle polveri” e il celebre “volto” di Guy Fawkes

 

            The fifth of November,
The Gunpowder treason and plot;
I know of no reason
Why the Gunpowder treason
Should ever be forgot!
Guy Fawkes and his companions
Did the scheme contrive,
To blow the King and Parliament
All up alive.

A pochi giorni dalla festa di Halloween ricordiamo la “Congiura delle polveri” e il celebre “volto” di Guy Fawkes

Forse più conosciuto in America per il suo uso nel film “V per Vendetta”, le versioni del poema di Guy Fawkes sono state diffuse in Inghilterra per secoli. Conosciuto anche come il poema “Quinto di novembre”, i versi celebrano l’impedimento della “Congiura delle Polveri da sparo” del 5 novembre 1605. Nel Regno Unito la data è oramai celebrata come “Guy Fawkes Day”, con falò, fuochi artificiali e effigi bruciate di Guy Fawkes.

“La Congiura delle Polveri” fu un progetto di attentato che coinvolse una banda di 13 attivisti e cospiratori cattolici romani, guidati da Robert Catesby, nato nel Warwickshire, che progettò di usare esplosivi per assassinare Re Giacomo e molti membri del Parlamento durante l’apertura del Parlamento il 5 novembre 1605. L’obiettivo di Fawkes era di rimuovere il re Giacomo I dal trono, e restaurare la monarchia cattolica della Gran Bretagna. Se fosse riuscito, Guy Fawkes avrebbe ucciso non solo l’intero corpo di governo di Londra, ma avrebbe anche portato via con sé gran parte di Londra e dei suoi cittadini.

Ma poi arrivò una lettera anonima al Barone di Monteagle, inviata allo scopo di salvare il membro della camera dei Lord caro all’informatore, consigliandogli di trovare una scusa per non presentarsi in parlamento il giorno dopo. Alla vigilia dell’inaugurazione, alcuni dicono intorno a mezzanotte, le guardie del palazzo catturarono Guy Fawkes in agguato in una cantina sotto la Camera dei Lord, mentre custodiva 36 barili di polvere da sparo. Guy Fawkes fu così arrestato, torturato, processato e giustiziato. Dopo tutto ciò, Guy Fawkes avrebbe potuto diventare un martire dimenticato o un terrorista della storia ma re Giacomo I rese il 5 novembre festa nazionale britannica riconosciuta per ricordare il fallimento della congiura: Guy Fawkes Day.

Nei quattro secoli successivi il 5 novembre 1960, il Guy Fawkes Day ha assunto significati diversi, “attraendo il sostegno di diversi gruppi, in tempi diversi e per scopi diversi”. Durante il diciassettesimo secolo, fu considerata una celebrazione protestante di liberazione provvidenziale. “Sotto gli Hanoveriani,” divenne un’occasione per sommosse, disordini e manifestazioni di malgoverno “tra le classi inferiori”. Solo “alla fine del regno della regina Vittoria, e verso il ventesimo secolo” i falò e i fuochi d’artificio sono diventati modi popolari per celebrare la festa in Inghilterra. Guy Fawkes e il suo “quinto di novembre”, una volta celebrato solo in Inghilterra, è diventato sempre più un emblema universale utilizzato da gruppi di protesta anti-sistema in tutta la comunità internazionale.

“Ricorda, ricorda il 5 novembre” è un grido di battaglia di resistenza contro i tiranni e i governi fascisti.

0 comments on “La “Congiura delle polveri” e il celebre “volto” di Guy FawkesAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.