"La storia, se vista come un deposito di qualcosa di più di un aneddoto o di una cronologia, potrebbe produrre una trasformazione decisiva nell'immagine della scienza di cui ora siamo posseduti." Thomas Kuhn

Nel 1922 nasceva Thomas KUHN, uno dei più influenti “Filosofi della Scienza” del XX° sec. noto anche per aver coniato il termine “Paradigm Shift” (cambiamento di paradigma)

 
La storia, se vista come un deposito di qualcosa di più di un aneddoto o di una cronologia, potrebbe produrre una trasformazione decisiva nell’immagine della scienza di cui ora siamo posseduti.
Thomas Kuhn

Nel 1922 nasceva Thomas KUHN, uno dei più influenti “Filosofi della Scienza” del XX° sec. noto anche per aver coniato il termine “Paradigm Shift” (cambiamento di paradigma)

Thomas Kuhn, fisico e filosofo scientifico, introdusse il termine “scienza normale” definendolo cumulativo e affermando quanto il suo obiettivo principale fosse la precisione e l’attenzione ai dettagli. Ha proposto la nozione di “cambiamenti di paradigma” e indicato come i campi scientifici subiscano cambiamenti periodici e non progrediscano secondo uno schema lineare e continuo.

Thomas Samuel Kuhn nasce il 18 luglio 1922 a Cincinnati, Ohio da Minette Scroock Kuhn e Samuel L. Kuhn. Frequenta la Hessian Hills School di New York, una scuola liberale che incoraggiava gli studenti a pensare in modo indipendente. Il giovane Kuhn scopre la sua passione per la Fisica e la Matematica alla Taft School di Watertown, dove si laurea, nel 1940. Successivamente, nel 1943, si laurea in Fisica all’Università di Harvard. Il fisico consegue poi un Master e un Ph.D. presso l’Università di Harvard rispettivamente nel 1946 e nel 1949 rimanendovi come assistente professore di educazione generale e storia della scienza. Vi insegnerà “Storia della scienza”, dal 1948 al 1956, su suggerimento del presidente dell’Università, James Conant. È “Harvard Junior Fellow” per tre anni e questa fase gioca un ruolo cruciale nel plasmare il suo futuro. È qui che decide di passare dalla Fisica alla Storia e alla Filosofia della Scienza. Thomas Kuhn inizia così la sua carriera presso il Radio Research Laboratory di Harvard e l’Ufficio per la ricerca scientifica e lo sviluppo degli Stati Uniti in Europa, dove lavora con il team radar. Nel 1948 Thomas Kuhn sposa Kathryn Muhs e la coppia avrà tre figli. Nel 1954 gli viene conferito il prestigioso titolo di “Guggenheim Fellow”. Nel 1956, Thomas Kuhn accetta un posto presso l’Università della California-Berkeley, dove fa parte sia del dipartimento di Filosofia che di quello di Storia, mentre nel 1961 diviene professore ordinario di Storia della Scienza.

Nel 1957 confuta le affermazioni di altri eminenti scienziati e, nel suo libro “La rivoluzione copernicana”, asserisce che la terra è al centro del Sistema Solare. Nel 1962 viene pubblicata per la prima volta come parte della serie “Fondamenti dell’unità della scienza”, la sua opera influente, “La struttura delle rivoluzioni scientifiche”. In questi lavori, sostiene che i paradigmi concorrenti sono spesso incommensurabili. Nel 1964 è nominato M. Taylor Pyne Professore di Filosofia e Storia della Scienza all’Università di Princeton. Nel 1977 viene pubblicata “The Essential Tension”, una raccolta di suoi saggi di Filosofia e Storia della Scienza. Nel 1979 torna a Boston, questa volta al Massachusetts Institute of Technology come professore di Filosofia e Storia della Scienza. Dal 1979 al 1991 è ‘Laurance S. Rockefeller Professor of Philosophy’, presso il Massachusetts Institute of Technology. Successivamente (1981) si sposa con Jehane Barton Burns. Nel 1982, la History of Science Society gli conferisce la “medaglia George Sarton”. Nel 1983 viene nominato Laurence S. Rockefeller Professor of Philosophy al MIT. La sua seconda monografia storica sulla storia antica della meccanica quantistica, “Black-Body Theory and the Quantum Discontinuity”, viene pubblicata nel 1988.

Nel 1994 gli viene diagnosticato un cancro ai polmoni che alla fine gli costerà la vita. Al momento della sua morte, nel 1996, stava lavorando alla sua seconda monografia filosofica che affrontava la “concezione evolutiva del cambiamento scientifico” e “l’acquisizione di concetti nella psicologia dello sviluppo”. “The Copernican Revolution”, pubblicato nel 1957e diventato poi un best-seller, analizza la rivoluzione scientifica del XVI secolo e la comprensione tolemaica del sistema solare. Il suo libro del 1962, “La struttura delle rivoluzioni scientifiche”, è considerato uno dei libri accademici più influenti e citati di frequente, in cui introduce il termine “cambiamento di paradigma”. Il Times Literary Supplement, Londra, lo ha etichettato come uno dei “Cento libri più influenti dalla seconda guerra mondiale”. Il libro ha venduto un milione di copie entro la metà degli anni ’90 ed è stato tradotto in sedici lingue.

Thomas Kuhn è stato eletto nella stimata “Society of Fellows” dell’Università di Harvard. Ha conseguito lauree honoris causa da istituzioni che includevano la Columbia University e le università di Notre Dame, Chicago, Padova e Atene. In suo onore il “Thomas Kuhn Paradigm Shift Award” viene assegnato dall’American Chemical Society a persone che offrono opinioni originali contraddittorie alla scienza tradizionale.

In cover: Thomas Kuhn. L’immagine è stata adattata, l’originale si trova qui: s3.amazonaws.com

0 comments on “Nel 1922 nasceva Thomas KUHN, uno dei più influenti “Filosofi della Scienza” del XX° sec. noto anche per aver coniato il termine “Paradigm Shift” (cambiamento di paradigma)Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.