Michelangelo viene Incaricato di Scolpire quella che sarebbe diventata una delle Sculture Più Famose al Mondo, il DAVID

Michelangelo viene Incaricato di Scolpire quella che sarebbe diventata una delle Sculture Più Famose al Mondo, il DAVID

 

Michelangelo viene Incaricato di Scolpire quella che sarebbe diventata una delle Sculture Più Famose al Mondo, il DAVID

Commissionata dai Sovrintendenti all’Ufficio dei Lavori (gli Operai) del Duomo di Firenze nel 1501 per essere un simbolo della città, la Statua del David di Michelangelo è considerata una delle sculture più importanti dell’artista. Alto 14 piedi e pesante oltre 5 tonnellate, venne scolpito da un unico blocco di marmo, che era già stato rifiutato da altri artisti.

E così, quando Michelangelo iniziò a lavorare su quella che sarebbe diventata una delle statue più iconiche al mondo, le probabilità erano già contro di lui. Già nel 1464 – fu formulata e messa in cantiere l’idea di una scultura monumentale a guardia del Duomo di Firenze. L’Opera del Duomo, composta dai membri dell’Arte della Lana di Firenze (che all’epoca erano molto importanti), scelse lo scultore Agostino di Duccio per intraprendere questo colossale compito.

Tuttavia, il progetto si rivelò pieno di problemi fin dall’inizio. Sebbene fosse dotato di uno scalpello, Agostino non era così abile quando si trattava di selezionare i materiali. Il blocco di marmo da lui scelto – scavato da un fianco di una montagna a Carrara – era già danneggiato prima dell’inizio del progetto. Non solo, ma la pietra era così grande che ci volle un totale di due anni e una ciurma eterogenea di uomini, buoi e animali per trasportarla nella città di Firenze.  Sebbene la gente si meravigliasse del marmo una volta arrivato lì, i problemi che lo affliggevano lo seguirono fino alla città. Il suo scultore non era abituato a lavorare su così larga scala e alla fine abbandonò il progetto, ma non prima di aver apportato alcune alterazioni irreparabili al blocco di marmo iniziando a intagliare i piedi e le gambe. Antonio Rossellino fu il successivo scultore a raccogliere la sfida, ma anche lui fu costretto ad ammettere la sconfitta, adducendo che le imperfezioni del marmo lo rendevano troppo fragile per essere lavorato.

Per 25 anni il marmo rimase inutilizzato, impressionante, ma imperfetto. Sarebbe stato necessario un mix di abilità, irruenza e audacia per affrontare un progetto di queste dimensioni.

Nel 1501, a soli 26 anni, Michelangelo di Lodovico Buonarroti Simoni era già uno scultore molto apprezzato e ben pagato. Due anni prima aveva terminato la “Pietà” per il cardinale francese Jean de Bilhères e aveva ottenuto un riconoscimento immediato dall’élite fiorentina. Questo lo rese una prospettiva attraente per la commissione del David e presto l’Arte della Lana gli offrì l’incarico, con l’avvertenza che avrebbe dovuto usare il blocco di marmo originale, che anche loro ammettevano fosse stato “sbozzato grossolanamente”. Malgrado la constatazione dal fatto che si trattasse di a) marmo inadatto allo scopo, e b) una commissione che due artisti precedenti avevano abbandonato, Michelangelo accettò con entusiasmo. Michelangelo, a differenza di altre statue di David, dipinse il suo soggetto prima della sua battaglia con Golia, usando la posa del contrapposto per trasmettere il senso di energia repressa del suo soggetto prima della battaglia. Nonostante i danni al marmo dovuti ai suoi predecessori, Michelangelo lavorò ininterrottamente per due anni realizzando un’opera che fu subito riconosciuta come un capolavoro dell’epoca e non solo.

L’immagine in cover è stata adattata, l’originale utilizzata si trova qui: www.onthisday.com

0 comments on “Michelangelo viene Incaricato di Scolpire quella che sarebbe diventata una delle Sculture Più Famose al Mondo, il DAVIDAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.